Senza una propria cassa di categoria iscritti alla gestione separata INPS - LOGIMAX Programmi gestionali, software stampa bollettini postali, software gestione laboratorio riparazione, gestionale auto

Vai ai contenuti

Senza una propria cassa di categoria iscritti alla gestione separata INPS

<%@LANGUAGE="VBSCRIPT"%> Documento senza titolo PROFESSIONISTI senza una PROPRIA CASSA di CATEGORIA ISCRITTI alla GESTIONE SEPARATA INPS: per le prestazioni effettuate da lavoratori autonomi abituali sprovvisti di una propria Cassa previdenziale e, quindi obbligatoria ad iscriversi alla Gestione Separata lnps, i compensi vanno considerate al lordo del contributo previdenziale e assistenziale deI 4% addebitato (facoltativamente) dal professionista al cliente. Si tratta dei compensi erogati soggetti titolari di partita Iva iscritti all’lnps ma non iscritti ad una Cassa di previdenza di categoria in quanto non esercitano professioni in relazione alle quali esiste una Cassa previdenziale di categoria.

Il contributo previdenziale Inps deI 4%, previsto per i lavoratori autonomi abituali senza Cassa di categoria, costituisce per essi un reddito. Pertanto la ritenuta d’acconto del 20% va calcolata anche su questo contributo, come indicato nell’esempio di seguito.

Infatti, come precisato dall’lnps nella Circolare 25 maggio 1996, n. 112, l’obbligo di pagare il contributo del 4% e il diritto da parte del professionista di pretenderla restano nell’ambito dei rapporti fra cliente e professionista, che è l’unico obbligato al pagamento dei contributi nei confronti dell’lnps. Pertanto il professionista può autonomamente decidere se applicare la rivalsa del 4% al cliente o se, invece, emettere una fattura senza addebito del contributo.

Tenuto conto della natura facoltativa ditale maggiorazione, che costituisce parte integrante del compenso, nella Risoluzione 11 luglio 1996, n. 109/E, il Ministero delle Finanze ha precisato che tale maggiorazione:

• costituisce base imponibile ai fini IVA;
• a differenza del contributo applicato dai professionisti muniti di propria cassa previdenziale, risulta imponibile ai fini IRPEF e va pertanto assoggettata alla ritenuta d’acconto del 20%.

 

ESEMPIO di fattura con contributo Inps deI 4%

Compenso per prestazione professionale € 850,00

Rimborso biglietto del treno € 25.00

Totale compenso € 875,00

Contributo lnps 4% € 35.00

Imponibile Iva € 910,00
lva20% € 182,00

Totale € 1.092,00

Ritenuta d’acconto 20% su compenso tot. + lnps € 182,00 (= 20% di € 910,00)

TOTALE NETTO da pagare € 910,00

Torna ai contenuti